Branding

Bar Spot – Le pubblicità più SESSISTE di sempre (part I)

Chi credeva ciecamente a questi raccapriccianti assunti sessisti? Sicuramente tutti i pubblicitari degli anni ’50… e ’60, ’70, ’80,’90, facciamo anche 2000...

“Chi dice donna, dice danno”.
“Donna al volante, pericolo costante”.
“Mogli e buoi nei paesi tuoi”.

Chi credeva ciecamente a questi raccapriccianti assunti sessisti? Sicuramente tutti i pubblicitari degli anni ’50… e ’60, ’70, ’80,’90, facciamo anche 2000.

Adv e sessismo sono un binomio ormai assodato: che si debba sponsorizzare un hamburger, un paio di scarpe o un robot da cucina, la figura femminile è sempre presente. E pronta ad essere raffigurata nei modi più meschini.

In questo primo episodio di Bar Spot, scopriamo quant’è profonda la tana del bianconiglio (se il bianconiglio fosse un pubblicitario sessista e maschilista). Con Simone Filippini nelle vesti di presentatore e Natasha Blank come super-ospite, il livello di biondaggine è ai massimi storici. WARNING: indossate i vostri occhiali da sole per non rimanerne accecati.